Recenti sviluppi della scansione 3D – a Speleonarnia

Di Gabriele Catoni.
In programma per Venerdì 30 ottobre 2015 pomeriggio presso il Teatro Manini

Keywords: Scansione; 3D; digitale; modello; laser; Kinect; Xtion pro live; Kscan3d; Skanect ;Scenect digitalizazzione, fotogrammetria

Nel mondo della migrazione tecnologica trasversale , in cui i dispositivi e tecnologia scientifica sono costosi, sono sfruttati e sviluppati per la produzione di prodotti di consumo ( la tecnologia GPS è un esempio) , la scansione 3D può essere un esempio del contrario.
La crescente domanda di videogiochi ( stimato intorno a 80 miliardi dollari all’anno) con prestazioni migliori e veloci , hanno portato a sviluppare nuove :

• tecnologie
• dispositivi
• periferiche
• hardware
• Software

che alla fine sono stati impiegati nella scansione 3D , in sostituzione delle tecniche fotogrammetriche digitali e laser usate sia per archivio che per la ricerca tecnologica , utilizzando :
• hardware tradizionale
• sensori di profondità
• telecamere RGB
• hardware Microsoft Kinect (utilizzato per digitalizzare oggetti di varie dimensioni )
• o simile pro hardware live ASUS Xtion
• Software Kscan3d
• Software o Faro Scenect 3D
• software o Skanect
Tutto questo a costi estremamente bassi.
Il risultato di questa nuova tecnologia può essere riassunta come segue:
Vantaggi :
• Velocità
• Possibilità di monitorare in tempo reale il risultato
• Possibilità di operare in ambienti scomodi
• Disponibilità a basso costo
Svantaggi:
• dettagli minori
• risoluzione inferiore
Inutile dire che a nostro avviso che la visione immediato che si ottiene con questa nuova tecnologia rappresenterà il futuro della scansione 3D, in particolare in Archeologia e Speleologia molto vicino a noi.
L’articolo ci condurrà attraverso le fasi e i risultati menzionati sopra .