Sulle tracce di Athanasius Kircher a Monte Torre Maggiore

Il gruppo Terre Alte del CAI di Terni effettuerà escursioni programmate nei giorni del raduno, per accompagnare i visitatori sui sentieri del Monte Torre Maggiore, la “Montagna di Cesi” o, come era conosciuto in tempi antichi, “Il Monte di Eolo”.
Quest’ultimo nome è il più affascinante per gli speleologi, perchè grazie ad una attenta analisi di Giovanni Badino del librone “Mundus Subterraneus” di Athanasius Kircher, è venuto fuori che il “nostro” studiò il fenomeno delle correnti d’aria che uscivano dalle montagne, riportando una stampa della conca ternana, di Narni, Terni, Cesi, e disegnando inequivocabilmente le bocche soffianti nei pressi del paese da sempre conosciute alla popolazione locale.
Atanasius Kircher
Mondi Sotterranei, che è il motivo portante del raduno Speleo Narnia 2015, è derivato da questa concomitanza davvero suggestiva di luoghi e di tempo.

I gruppi speleologici di Cesi e Terni sono stati i più attivi nella ricerca di grotte su queste montagne, palestra di generazioni di speleologi che dagli anni ’50 inseguirono la “Grotta degli Umbri” arrivando alla scoperta di numerose grotte, tra le quali la bella Grotta Gis recentemente scoperta, e la “storica” Grotta Eolia.
Miti e leggende si fondono alla Storia in queste terre, Narnia e Narni, la Grotta degli Umbri della leggenda della romanizzazione e le grotte con i bronzetti votivi dell’Umbria, le stampe di Athanasius Kircher e il Monte di Eolo, la grotta Eolia, e la Grotta Gis, i templi preromani di Monte Torre Maggiore, il grande terrazzamento umbro di Sant’Erasmo, la città romana di Carsulae.

Cercheremo di raccontarvi dei Mondi Sotterranei, a Speleonarnia 2015!